LeGrandJeu

Una Rolls non come le altre

La Rolls Royce Corniche del 1984 di Eric Cantona, customizzata da Jonone lo scorso novembre

 

E' la Rolls Royce di Eric Cantona la vera sorpresa dell'asta organizzata ieri da Artcurial a Parigi. 125000 euro che andranno in beneficienza alla Fondazione Abbé Pierre, che lotta da anni per il diritto alla casa. Ma l'asta di ieri è stata in maniera generale anche una conferma dello stato di salute dell'Urban Art, o Art Urbain Contemporain come lo chiamano qui, sul mercato dell'arte. Oltre alle mie considerazioni (qui sotto), ho appena postato alcune foto sul mio nuovo account Flickr della mostra delle opere esposte nella sede di Artcurial.

I primi ottanta lotti erano soprattutto opere di writers francesi e americani, dagli anni '70 fino ai nostri giorni. Quotazioni rispettate per quasi tutte le opere. Sorprendente il risultato di una mappa del metro di Parigi dipinta da Zenoy, battuta a 3700 euro, più del doppio della quotazione segnata sul catalogo. L'opera fa parte di una serie dedicata ai personaggi dei fumetti americani del XX secolo. Su quella battuta in asta era rappresentato Popeye, ma conosco almeno un'altra versione con Betty Boop, passata all'asta il 5 aprile scorso, sempre a Parigi, da Cornette de Saint-Cyr.

 

Zenoy, Senza Titolo, 2012 (?)

 

Mi sembra importante segnalare anche due delle prime opere su tela realizzate da writers in Europa, Senza titolo di Crash del 1982, che fu esposta al Groninger Museum di Groningen nel 1983 (battuta a 8000 euro) e Self di Toxic, pubblicata tra l'altro in Coming from the Subway, New York Graffiti Art (quotata 10000-15000 euro, è stata battuta a 8800 euro).

Buone, ma non strabilianti, le quotazioni raggiunte da Shepard Fairey e Banksy. Per quanto riguarda il primo, Chinese soldiers del 2007 è stata battuta a 37000 euro, Behind you a 9500 euro, Guns and Roses a 50000 euro (la più sorprendente), Mandala Ornament Dark 2 a 14000 euro e No... I'm vegetarian  a 29000 euro. Flying Copper di Banksy è stato invece battuto a 90000 euro.

Tra i francesi, buoni i risultati ottenuti da Jonone e da Invader. L'Apple Space del 2009 di quest'ultimo ha raggiunto la quota di 20000 euro, mentre l'alias su skate del 2001 ha quasi triplicato la sua quotazione, passando da 800-1200 euro a 3200 euro.

 

Invader, Apple Space, Mosaico su pannello di legno, 2009

 

Le vere sorprese sono quindi Ludo, eL Seed e C215. Grapes of wrath di Ludo è stata battuta a 12000 euro, raddoppiando quasi la quotazione del catalogo. Senza titolo di eL Seed è stato battuto a 14000 euro, mentre il Senza tittolo di C215, dipinto su una vecchia cassetta della posta francese ha raggiunto la quotazione sorprendente di 18000 euro.

Da notare, infine, i risultati ottenuti da Katrin FridriksBlue Awareness è stato battuto a 3000 euro (quotato 1800-2200), ma soprattutto Syndrome de Stendhal n° 3 del 2009 è stato battuto a 31000 euro (quotato 15000-20000).

  • rolls royce
  • eric cantona
  • jonone
  • artcurial
  • c215
  • ludo
  • el seed
  • katrin fridicks
  • invader
News
News
Seize Art Fare

Seize Art Fare

Un appuntamento clandestino e totalmente illegale che ci farà dimenticare il mitico Cans Festival?

  • london
  • street art
  • seize art fare
News
News
Fake Invader

Fake Invader

Contraffazione e street art: chi l'avrebbe mai detto? Dopo le false stampe di Banksy, adesso su Ebay dilagano i falsi mosaici di Invader.

  • invader
  • falsi