LeGrandJeu

La verità è rivoluzionaria

 

Da qualche giorno, grazie a una pagina facebook, alcuni triestini si battono per salvaguardare la scritta "La verità è rivoluzionaria" dipinta sul muro di un edificio dell'ex-ospedale psichiatrico San Giovanni. La scritta è l'unica testimonianza rimasta dei numerosi interventi realizzati da Ugo Guarino - disegnatore conosciuto soprattutto per le sue vignette pubblicate dal Corriere della Sera - sui muri di quello stesso complesso di edifici in cui, a partire dal 1971, lo psichiatra Franco Basaglia rivoluziono' la concezione moderna della salute mentale. La sua rivoluzione sfocio' in quella famosa Legge Basaglia (n. 180/1978), che fece dell'Italia il paese più all'avanguardia su scala mondiale nella cura del disagio mentale, imponendo la chiusura dei manicomi e regolamentando il trattamento sanitario obbligatorio, tramite l'istituzione dei servizi di igiene mentale pubblici.

Una scritta non puo' raccontarti tutta la storia delle persone che vissero dentro e fuori da quelle mura, ma puo' comunque offrire lo spunto alle generazioni future per interessarsi alle persone che trasformarono quel luogo: Franco Basaglia e Ugo Guarino. A chi sfugge l'importanza di una tale testimonianza, consiglio di leggere Graffiti della follia, il libro che Ennio De Concini - Premio Oscar nel 1963 per il soggetto e la sceneggiatura di Divorzio all'italiana - dedico' alla vita delle persone rinchiuse all'interno di queste strutture, dividendo metaforicamente il suo lavoro in padiglioni, invece che in capitoli. Oppure, consiglio di andare a visitare l'ex-manicomio di Volterra per vedere le incisioni scavate sui muri di quest'edificio da Oreste Nannetti, un personaggio a cui continuano ad essere dedicati numerosi libri e mostre in tutta Europa.

Trieste ha già commesso un errore cancellando la maggioranza delle scritte sopravvissute al tempo, in occasione dell'ultimo restauro degli edifici che compongono l'ex-ospedale psichiatrico. Sono sparite le incisioni fatte dai malati rinchiusi nell'ex-manicomio, ma anche la maggior parte delle scritte dipinte da Ugo Guarino, tra cui la famosissima "La libertà è teraupetica".  Sarebbe un vero peccato se anche quest'ultima testimonianza venisse cancellata durante i lavori imminenti per il rifacimento della palazzina su cui è dipinta la scritta "La verità è rivoluzionaria".

 

Una foto della scritta "La libertà è teraupetica", già cancellata durante i lavori di rifacimento dell'ex-ospedale psichiatrico San Giovanni 

 

Credits fotografici:

- Foto di copertina: Elisa Biagi (@ebproject)

- Foto nell'articolo: Claudio Ernè

  • trieste
  • franco basaglia
  • ugo guarino
  • scritte murali
  • manicomio
  • ospedale psichiatrico
  • cancellazione
News
News
Aerosols

Aerosols

The history of spraycans in a book...

  • spraycan
  • aerosol
News
News
Gli albori della street art

Gli albori della street art

Tornano in scena in questo inizio decennio, i primi street artist che hanno invaso le città europee alla fine degli anni '60.

  • gérard zlotykamien
  • walter kershaw