LeGrandJeu

Frontier The line of style

 

FRONTIER The Line of Style è il libro che conclude Frontier. La linea dello stile, il progetto su Writing e Street Art promosso e sostenuto nel 2012 dal Comune di Bologna, con il contributo della Regione Emilia-Romagna e di numerosi partner privati.

Alla presentazione prevista a Bologna il prossimo 13 febbraio saranno presenti: Alberto Ronchi, Assessore Cultura e Università del Comune di Bologna, Massimo Mezzetti, Assessore Cultura e sport della Regione Emilia-Romagna, Gianfranco Maraniello, direttore Istituzione Bologna Musei, Claudio Musso e Fabiola Naldi, curatori del progetto Frontier.

Il libro si apre con i saggi di Claudio Musso e Fabiola Naldi volti a inquadrare gli argomenti trattati proponendo riflessioni critiche, letture storico-filologiche del Writing e della Street Art, e approfondimenti sul contesto culturale in cui sono nati e si sono sviluppati i fenomeni. Seguono il testo di Stewart Home, che rilegge l’azione degli street artist alla luce delle pratiche dell’avanguardia novecentesca, e quello di Jane Rendell che a partire dalla teorizzazione delle critical spatial practice inserisce il progetto Frontier nella più ampia accezione degli interventi di Public Art.

La parola passa quindi a Dado (Alessandro Ferri) che pone le basi per un’analisi tecnica dell’evoluzione del Writing, tra storia e attualità, strada e galleria. Punto focale dell’intervento di Andrea Mubi Brighenti è il territorio, identificato come luogo di azione privilegiato dagli artisti che operano nelle strade. Christian Omodeo e Andrea Pizzi dedicano le loro analisi al rapporto con la legalità: il primo attraverso l’analisi della repressione giudiziaria del Writing, il secondo invece proponendo la lettura di alcuni casi esemplari che mettono in discussione il diritto d’autore.

Infine il contributo di Claire Calogirou illustra la ricerca socio-antropologica che ha preceduto la creazione della sezione dedicata alla Street Art nel MuCEM di Marsiglia.

Un ricco apparato iconografico documenta e racconta la realizzazione delle grandi opere murali realizzate dagli artisti stati selezionati in quanto rappresentativi di componenti stilistiche innovative e fondamentali per l'evoluzione artistica all’interno di entrambi i movimenti, tagliando trasversalmente un arco storico che va dagli anni '70 ad oggi: Andreco, Cuoghi Corsello, Daim, Dado, Does, Eron, Etnik, Hitnes, Honet, Joys, M-city, Phase2, Rusty.

 

Il libro ​FRONTIER The Line of Style, a cura di Claudio Musso, Fabiola Naldi, e con testi di Andrea Mubi Brighenti, Claire Calogirou, Dado (Alessandro Ferri), Stewart Home, Christian Omodeo, Jane Rendell, Andrea Pizzi, è edito da Damiani Editore. Per chi fosse interessato, il libro è acquistabile fino al 10 febbraio ad un prezzo scontato (25,50 €, invece di 30,00 €).

 

  • frontier the line of style
  • damiani editore
  • bologna
  • street art
  • graffiti
  • writing
  • fabiola naldi
  • claudio musso
  • christian omodeo
  • stewart home
  • jane rendell
  • dado
  • andrea mubi brighenti
  • andrea pizzi
  • claire calogirou
Events
Events
Subterranean Modern

Subterranean Modern

Una mostra, ma soprattutto un tentativo di mostrare un percorso culturale ed estetico dell’arte italiana attraverso un arco temporale lungo 30 anni.

  • subterranean modern
  • the don gallery
  • giacomo spazio
Events
Events
Graffiti Sessions

Graffiti Sessions

A very interesting three-days conference in London...

  • graffiti sessions
  • london
  • urban art
  • policies
  • street art
  • vandalism
  • graffiti